S

Ospiti delle passate edizioni


Questo è l'elenco con le biografie degli ospiti che Leggendo Metropolitano ha avuto il piacere di ospitare dalla prima edizione ad oggi.

Nata a Mogadiscio, da mamma etiope e padre italiano. Tra il 2007 e il 2008 esce in tutto il mondo per l’etichetta inglese World Music Network di Phil Stanton il suo album di debutto “Jidka (The Line)”, ispirato al contatto tra le varie culture di cui Saba è figlia. Nel 2009 Saba e Fabio Barovero, incontrano ad Addis Abeba musicisti tradizionali e contemporanei: una ricerca musicale sul campo nella capitale etiope, dove convergono un po’ tutti gli stili musicali del Corno d’ Africa. Questi contributi fanno parte dell’effervescente melting pot sonoro, di lingue e di culture che costituiscono il nuovo album di Saba, “Biyo”.

Alfonso Sabella. Cacciatore di mafiosi. Non è soltanto il titolo del libro che Alfonso Sabella ha scritto, ma il modo migliore per descrivere questo magistrato, impegnato da sempre nella lotta alla criminalità prima dalle aule dei Palazzi di Giustizia adesso, da qualche mese, dalle stanze del Campidoglio dove riveste il ruolo di Assessore alla Legalità. Chiamato dal Sindaco Ignazio Marino all’indomani dell’inchiesta giudiziaria Mafia Capitale, Sabella ha portato con sé il bagaglio di competenze acquisito, prima da inquirente e poi da conoscitore delle procedure di assegnazione degli appalti e delle gare pubbliche fatte proprie negli anni in cui è stato al Dap, il Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria.

Romeo Sacchetti. Ex cestista e oggi allenatore di pallacanestro, attualmente alla guida dell’Enel Brindisi. Con la Nazionale, da giocatore, fu tra i protagonisti dell'argento olimpico di Mosca del 1980, nonché dell'oro europeo di Nantes del 1983. Alla guida della Dinamo Banco di Sassari conduce la squadra sassarese alla vittoria dei suoi primi trofei nazionali, conquistando la Coppa Italia per due edizioni consecutive, la Supercoppa e lo scudetto (2015). Nel 2016 è eletto nella Basket Hall of Fame italiana, massimo riconoscimento conferito dalla Federazione Italiana Pallacanestro. 

Stefano Salis. Giornalista presso Il Sole 24 Ore. È stato vicecaporedattore del supplemento culturale Domenica 24 e attualmente è responsabile della sezione Commenti & Inchieste. È esperto di editoria, collezionismo, bibliofilia e grafica editoriale, e ha insegnato all’Università Statale di Milano per tre anni (2006-2009) nel Laboratorio di Giornalismo della Facoltà di Lettere. Scrive regolarmente sull’annuario Tirature su temi di editoria. Ha curato l’edizione del volume Sciascia, eretico del genere giallo (2006) e l’edizione italiana di Fame di realtà (2010). Ha curato i libri, in tiratura limitata, Certi paraventi sono stati disegnati due volte di Piero Fornasetti e il volume di Walter Benjamin Che cosa regalare a uno snob. Ha curato mostre di grafica editoriale, fra cui quella sulle copertine di Andrea Camilleri portata anche a Cagliari (Bologna, Cagliari, Stoccolma, Malaga).

Christian Salmon. Scrittore e ricercatore al Centre de Recherches sur les Arts et le Langage di Parigi. Nel 1993 fonda il Parlement international des écrivains, associazione di solidarietà verso gli scrittori perseguitati, che guida fino al 2003. Scrive di comunicazione e la sua opera più recente è Les derniers jours de la V République (Fayard, 2014). Nel 2013 ha ricevuto il Prix de l'Essai dell'Express per La Cérémonie cannibale, de la performance politique (Fayard, 2013). Scrive per il quotidiano Le Monde, per il quale ha seguito le elezioni presidenziali americane del 2008 e quelle francesi del 2012. Dal 2014 collabora con Mediapart e La Repubblica.

È maestra elementare in una scuola di Monserrato. Lavora con i bambini leggendo libri e filastrocche e giocando insieme a loro con le storie e le parole.

Vincenzo Santoro. Negli anni dell’Università prende parte al movimento studentesco La Pantera e inizia un percorso di approfondimento sui temi della rappresentanza studentesca e del diritto allo studio, che in seguito sviluppa collaborando alla fondazione del sindacato studentesco Unione degli Universitari. Parallelamente si dedica allo studio delle culture e delle musiche tradizionali, concentrandosi soprattutto sulla sua terra di origine, il Salento. Insieme a Sergio Torsello ha pubblicato Il Ritmo meridiano. La pizzica e le identità danzanti del Salento (2002). Dal 2004 lavora presso l'Associazione Nazionale dei Comuni Italiani, dove attualmente è responsabile del Dipartimento Cultura e Turismo.

Daniele Sanzone. Nato a Napoli nel 1978. Laureato in Filosofia all'Università Federico II di Napoli, è fondatore, autore e voce della rock band, ‘A67. È stato insignito di prestigiosi premi, tra cui: Siae (2004) e Amnesty (2006), finalista premio Tenco (2008). Ha all’attivo numerose collaborazioni con musicisti e scrittori. Scrive o ha scritto per l’Osservatorio sulla camorra e sull’illegalità, il Mattino, La Repubblica XL, Il Fatto Quotidiano, Corriere del Mezzogiorno, Donna Moderna, Tgcom24, Style (Corriere della Sera), la Repubblica online e cura il Blog degli ‘A67 sul sito de Il Fatto Quotidiano. È autore e conduttore del programma, Brain Food, su Fanpage.it. Nel 2014 esce il suo primo libro, Camorra Sound (Addictions-Magenes Editoriale, collana Voci dal Sud, 2014) con il quale vince il 19° Premio Borsellino.

E’ nato nel 1978, scrive storie nere per la narrativa, i fumetti, il cinema e la TV. Vive a Novara, e nel (poco)tempo libero fa l’educatore in una scuola elementare. Ha pubblicato racconti in diverse antologie e collabora con alcune riviste (Carmilla, Milano Nera Web Press,Satisfiction, Hot). Settanta (Marsilio), il suo ultimo romanzo, è il secondo capitolo di una trilogia noir sui misteri e le trame della Storia d’Italia dal dopoguerra a Tangentopoli. Il primo volume, Confine di Stato (Marsilio, 2007 è stato finalista al Premio “Scerbanenco- La Stampa” nel 2007. A ottobre uscirà la graphic novel United we stand (Marsilio),realizzata insieme a Daniele Rudoni.

Nato a Milano da genitori originari di Racalmuto, a dodici anni torna con la famiglia in Sicilia. Nel 1980, insieme con altri giovani ragazzi apre il periodico Malgrado Tutto, che potrà vantare la pubblicazione di alcuni articoli di Leonardo Sciascia, Andrea Camilleri, Giuseppe Bonaviri e Matteo Collura.

Dopo aver conseguito la maturità presso il Liceo Classico Empedocle di Agrigento, Savatteri comincia a lavorare al Giornale di Sicilia, per poi trasferirsi a Roma prima come inviato de L'Indipendente e, in seguito, come giornalista del Tg5.

Savatteri è autore di vari romanzi, il primo La congiura dei Loquaci nel 2000.

 

Roberto Saviano (Napoli, 22 settembre 1979) è un giornalista, scrittore e saggista italiano. Nei suoi scritti, articoli e nel suo libro Gomorra (il suo romanzo d'esordio che lo ha portato alla notorietà) utilizza la letteratura e il reportage per raccontare la realtà economica, di territorio e d'impresa della Camorra e della criminalità organizzata in senso più generale.

Dalle prime minacce di morte del 2006 da parte dei cartelli camorristici, denunciati nel suo "expose" e nella piazza di Casal di Principe durante una manifestazione per la legalità, Roberto Saviano è sottoposto a un serrato protocollo di protezione. Dal 13 ottobre 2006 vive sotto scorta.

Numerose le sue collaborazioni con importanti testate giornalistiche italiane ed internazionali. Attualmente in Italia collabora con L'espresso e La Repubblica, negli Stati Uniti con il Washington Post, il New York Times e il Time, in Spagna con El Pais, in Germania con Die Zeit e Der Spiegel, in Svezia con Expressen e in Gran Bretagna con il Times.

Per le sue posizioni coraggiose non sono mancati gli appelli a non lasciarlo solo da parte di importanti scrittori e altri personaggi della cultura del calibro di Umberto Eco

Matteo Scagnol si forma come architetto all’università IUAV di Venezia, ottiene il master all’Harvard University e successivamente è borsista all’Accademia Americana di Roma. Ha insegnato all’Università di Trento dal 2007 e segue una ricerca su Architettura e Pedagogia dell’Università di Bolzano. Nel 2001 insieme a Sandy Attia fondano lo studio MoDus Architects con sede a Bressanone. I loro progetti sono stati presentati alle ultime tre edizioni della Biennale di Architettura e il loro lavoro è stato riconosciuto al premio Medaglia d’Oro all’Architettura Italiana 2012, al premio Architetto Italiano 2013, al premio Internazionale Piranesi 2013, al German Design Award 2014, al Best Architects 14 e al premio Oderzo 2014.

Giuseppe Scaratti. Professore ordinario di Work and Organizational Psychology presso la Facoltà di Economia dell’Università Cattolica di Milano. Accanto ai temi della progettazione e valutazione della formazione, i suoi principali interessi di studio riguardano le modalità di intervento nelle organizzazioni e il loro rapporto con i processi di cambiamento e apprendimento organizzativo. Ulteriore ambito di studio è quello connesso alle identità professionali e ai loro repertori di pratica in diversi ambiti operativi.

Scego Igiaba. Nata in Italia da famiglia di origini somale. Dopo la laurea in Letterature straniere ha svolto un dottorato di ricerca in Pedagogia all'Università di Roma Tre e attualmente si occupa di scrittura, giornalismo e ricerca sul dialogo tra culture. Collabora con molte riviste che si occupano di migrazioni, culture e letterature africane, fra cui Latinoamerica, Carta, El Ghibli, Migra e alcuni quotidiani come la Repubblica, il Manifesto, L'Unità e Internazionale

Matteo Schubert. Vive e lavora a Milano. Nel 1995 fonda la società di architettura Alterstudio Partners, con la quale progetta numerose biblioteche, edifici e spazi pubblici, molti dei quali hanno ottenuto importanti premi e riconoscimenti. Si occupa inoltre di processi partecipati per amministrazioni pubbliche elaborando piani di fattibilità e programmi strategici per l’insediamento di funzioni sociali e culturali in contesti urbani complessi. Ha svolto attività di docenza e curato progetti editoriali ed espositivi sui temi legati al processo creativo e ai luoghi della cultura.

©Brian

Giornalista, è redattore economico al quotidiano “il Manifesto”. È autore di inchieste e reportage sui nuovi mondi del precariato: dalle “catene di montaggio del panino” ( McDonald’s) alle lotte degli operatori a cottimo dei call center, fino agli scioperi delle truccatrici Mediaset, senza trascurare le fabbriche ‘tradizionali’ (Fiat e Ilva). Ha pubblicato “La rivoluzione precaria” (con Anna Maria Merlo, Ediesse, 2006), sulla lotta dei giovani francesi contro il contratto di assunzione a termine ritirato dal governo dopo le proteste. Il suo ultimo libro è “Sempre più blu - Operai nell’Italia della grande crisi” (Laterza, 2011), in cui racconta le esperienze dei lavoratori, entrando nelle fabbriche e spiegando cosa sta cambiando.

È nato e vissuto a Torino, è titolare della testata web Info Fumetti che offre quotidianamente aggiornamenti e news. Si dedica al fumetto e all'illustrazione da quando era adolescente ed è appassionato di cinema orientale.

Laureata in Scienze dell'educazione e della formazione con una tesi in Storia e critica del cinema e in Scienze della formazione primaria con una tesi in Letteratura per l'infanzia, è insegnante e operatrice culturale. Collabora con l'università di Cagliari come esperta di Educazione all'immagine e come tutor nei corsi di cinema.

Vive a Cagliari. Laureata in Filosofia ha insegnato per anni nella scuola media superiore. Collabora alle pagine culturali di varie riviste e quotidiani e con la RAI. È autrice di racconti, testi teatrali, romanzi e saggi. Fra le sue opere ricordiamo: “Una storia di ordinaria scrittura” (Stampa Alternativa, 1992); “Magia telematica e altre fiabe” (Mondadori, 1997); “L’Esilio dei re” (Condaghes 2000); Sotto la statua del Re” (Carlo Delfino 2005), “Poesie istantanee” (La Riflessione 2008), e per Il Maestrale “Oltremare” (2007) e “Vincendo l’ombra” (2009).

Ovvero "MaEstro" elementare nella scuola in ospedale del Microcitemico di Cagliari. Ha scritto un racconto pubblicato nella raccolta "Nerocagliari e dintorni"(2007) e un altro nella raccolta "Made in Sardinia"(2009). A lungo impegnato nella ricerca di libri di testo che facciano al caso suo, ne ha finalmente concepito uno.

Michele Serra Errante è nato a Roma nel 1954, vive e lavora tra Milano e Bologna. Scrive su “La Repubblica” e su “L’Espresso”. Nel 1991 ha fondato “Cuore”, settimanale satirico che ha diretto fino al 1994. Come autore, ha scritto testi teatrali per Antonio Albanese, Luca De Filippo, Beppe Grillo, Claudio Bisio, Milva, Davide Riondino e Andrea Brambilla. In televisione ha lavorato con Adriano Celentano, Gianni Morandi, Luciana Littizzetto e da diversi anni è co-autore della trasmissione di Fabio Fazio “Che tempo che fa”.  Per Feltrinelli ha pubblicato: due raccolte di poesie, Poetastro e Canzoni politiche; due romanzi, Il ragazzo mucca e Gli sdraiati; due libri di racconti, Il nuovo che avanza e Cerimonie, che ha vinto il premio Procida; tre raccolte di corsivi Che tempo fa, Tutti i santi giorni e Breviario comico. A perpetua memoria; un reportage di viaggio, Tutti al mare; una raccolta di falsi d’autore, 44 falsi. Sulla collana digitale Zoom, ha pubblicato L’assassino (2013).

Nata nel 1974 in una piccola città fondata da coloni italiani in Brasile. Nel 1999 si è trasferita in Italia, paese di cui aveva la cittadinanza. I suoi primi maestri furono Deledda, Pirandello e Svevo, diffusi allora nelle edicole e bancarelle tramite la collana Cento pagine mille lire. Dottore di ricerca in Lingue, Culture e Società, ha scritto diversi articoli, saggi e interviste per pubblicazioni italiane e brasiliane. Nel 2011, con la casa editrice “Compagnia delle Lettere”, ha pubblicato “Quello che è male ai tuoi occhi”, il suo primo romanzo.

Nato a Cagliari, sociologo, saggista e attore di teatro. Insegna comunicazione e dizione. Si occupa di laboratori teatrali e formazione.

Romano, laureato in Filologia Germanica, è giornalista, cura i programmi culturali di “Sat2000” e collabora con il quotidiano “Avvenire”. Studioso di letteratura inglese e tedesca, ha tradotto e messo in scena per il Festival di San Miniato la commedia “Magic di G.K.Chesterton”; ha pubblicato per l’editore Gribaudi il volume antologico su G.K.Chesterton “Svelare il mistero” e il saggio “Tolkien, il signore della fantasia” (Frassinelli, 2002) insieme ad Andrea Monda con cui pubblica, nel gennaio 2004, un secondo saggio sulla letteratura fantastica intitolato “Gli anelli della fantasia”.

Nata nel 1974, è economista e docente presso la PFSE- Auxilium di Roma. Laureata in Economia Politica alla Università di Roma Tre, dopo aver studiato alla University of East Anglia e alla Sapienza di Roma, ha conseguito il Dottorato di ricerca in Economia Poltica e il Phd in Teoria Economica nel 2006. Ha insegnato alla facoltà di Milano Bicocca e alla Cattolica del Sacro Cuore. Le sue pubblicazioni hanno come oggetto la cooperazione e l’economia:

Teoria economica e relazioni interpersonali, 2003, Comportamenti cooperativi e we-rationality, 2006. Insieme a Luigino Bruni ha scritto Benedetta economia e La leggerezza del ferro: un’introduzione alla teoria economica delle Organizzazioni a Movente Ideale, la sua ultima pubblicazione risalente al 2011.

Caterina Soffici. Fiorentina, vive a Londra con il marito e due figli. Dopo l’esordio con Nessuno può fermarmi (Feltrinelli), ha pubblicato anche il bestseller Ma le donne no (2010) e Italia Yes Italia No (2014). Scrive per La Stampa, Vanity Fair e Il Venerdì di Repubblica. Collabora con il Ministry of Stories e il laboratorio di Hoxton, dove insegna l’importanza della creatività, del racconto e della memoria.

Paolo  Sollier  (Chiomonte,  13  gennaio  1948)  è un ex calciatore, allenatore di calcio e scrittore italiano. Negli anni settanta gioca in Serie C con Cossatese e Pro Vercelli. Si trasferisce in seguito a Perugia dove partecipa alla vittoria nel campionato di Serie B e gioca il primo anno in serie A della squadra umbra. La sua notorietà è dovuta al libro Calci e sputi e colpi di testa (Gammalibri - 1976), nel quale il calciatore racconta la propria  militanza  in Avanguardia  Operaia  e  descrive  il  mondo del calcio da un punto di vista alternativo rispetto ai colleghi. Terminata la carriera di giocatore, Sollier diventa allenatore, ma con una carriera vissuta essenzialmente nel calcio dilettantistico. Contemporaneamente, collabora con quotidiani e riviste, tra cui  Reporter,  Il  Mattino  di  Padova,  Tuttosport,  Micromega. Dal 2005 è il tecnico dell’Osvaldo Soriano Football Club, la Nazionale calcistica degli scrittori. Nel 2008 pubblica il libro Spogliatoio, scritto a quattro mani con Paolo La Bua.

Donatella Spano. Laureata in Scienze Agrarie presso l’Università di Sassari, si è specializzata in Agrometeorologia e Micrometeorologia. Professore Ordinario presso l’Università di Sassari, concilia le sue attività accademiche con la direzione della Divisione Impatti sull’Agricoltura, le Foreste e gli Ecosistemi Naturali Terrestri –IAFENT, presso la Fondazione CMCC-Centro Euro Mediterraneo sui Cambiamenti Climatici. Nel 2013 è fra i membri fondatori della Società Italiana per le Scienze del Clima (SISC), e dalla fine dello stesso anno ne è Presidente Eletto. Dal novembre 2009 al marzo 2014 è stata nominata Prorettore con delega alla Ricerca e il Trasferimento Tecnologico dell’Università di Sassari; dal 2014 è Assessore della Difesa dell’Ambiente presso la Regione Autonoma della Sardegna.

Alessandro Spedicati nasce a Cagliari nel 1974 e si guadagna il soprannome Diabolik (divenuto nel tempo Diablo) per la sua inclinazione ad organizzare scherzi pesanti e articolati. Inizia la sua attività musicale nel 1989, dividendosi fra lo studio di clarinetto al conservatorio e l'ambiente musicale underground. Dopo l’esperienza nel gruppo Canidarapina, nel 2000, insieme al bassista Gianmarco Diana detto  Jimi, fonda i Sikitikis. Come autore della Sugar di Caterina Caselli, inizia a collaborare con autori di fama internazionale come Daniel Vuletic.  Docente di Divertentismo presso l'università (illegale) di Aristan, ha anche ricoperto il ruolo di opinionista nella trasmissione televisiva di Rai 2 “Quelli Che Il Calcio”. Ha recentemente iniziato a scrivere il suo primo lavoro da solista. Sperimentatore della nuova comunicazione e della promozione discografica sul web, dopo l’uscita di Le Belle Cose, quarto album dei Sikitikis, è impegnato in nuovi progetti musicali in qualità di musicista e autore. Voci poco attendibili lo vedrebbero anche in fase di scrittura di un romanzo e un film. In realtà la sua attività principale è il papà.

Architetto, laureata all’ University of Pennsylvania, è socio dello studio VPS Architetti. E’ iscritta all'albo degli Architetti dello Stato di New York ed è membro dell’American Institute of Architects (AIA). E’ membro del Consiglio Nazionale dell’Istituto Nazionale di Architettura (In/Arch). Attualmente è Direttore della sede di Cagliari dell’ Istituto Europeo di Design. Inoltre, ogni lunedì conduce un programma radiofonico su Radio X su temi  legati alla città, agli spazi urbani e ai modi di vivere a Cagliari.

Gabriele Stera. Nato a Trieste nel 1993, è un poeta e compositore italiano. Vive a Parigi dal 2013. Vincitore della prima edizione del Premio Alberto Dubito di poesia con musica, collabora con la redazione di Argo dal 2015. Suoi saggi e testi sono presenti in L'epoca che scrivo la rivolta che mordo (Agenzia X, 2014), Il cielo cade (Agenzia X, 2016) e Argo Annuario di Poesia (Gwynplaine, 2015). Nel 2016 pubblica Giorni di Vetro, suo primo lavoro di poesia di cui compone e registra anche le musiche. Nello stesso anno fonda a Parigi un collettivo artistico, Ballet Chauve, attraverso il quale diffonde le sue creazioni poetiche, sonore e visuali in collaborazione con Jeremy Zaouati e Martina Stella.

© Federico Epifanio

E’ uno scrittore fantascientifico oltre che un teorico del cyberspazio. Il movimento del cyberpunk ha influenzato molti dei suoi lavori quali Artificial Kid (1980) e Isole nella rete (1988). Nel 2003 Sterling diventa professore di Internet studies e Fantascienza alla European Graduete School in Svizzera. Ha vissuto molti anni in Serbia con la moglie Jasmina Tesarovic per poi stabilirsi a Torino. I suoi libri hanno come tema centrale l’esame delle nuove tecnologie e di come queste incideranno sul nostro futuro, citiamo quindi Giro di vite contro gli hacker. Legge e disordine sulla frontiera elettronica (1993). Tra i romanzi ricordiamo anche: La forma del futuro, 2006, La matrice spezzata, 2006, Il chiosco, 2008, Atmosfera letale, 2009.

I Sunflower Quartet sono un gruppo di Cagliari. Hanno appena pubblicato “Frattale” un disco che spazia tra sonorità jazz, swing e samba impreziosito dalla voce di Francsca Corrias che suona anche il flauto traverso. Dal vivo esprimono freschezza, solarità, malinconia e intimità