M

Ospiti delle passate edizioni


Questo è l'elenco con le biografie degli ospiti che Leggendo Metropolitano ha avuto il piacere di ospitare dalla prima edizione ad oggi.

David Machado. Nato a Lisbona nel 1978. Si è laureato in Economia presso l’Istituto Superiore di Economia e Gestione. Dopo aver lavorato tre anni con i numeri, se ne è allontanato per dedicarsi a tempo pieno alla scrittura”. Nel 2004, ha partecipato alla raccolta “Contos de Verão”(Racconti d’estate) della casa editrice Coolbooks, con il racconto O fantástico Verão do Café Lanterna (La fantastica estate del caffè Lanterna). Nel 2006, l’Editorial Presença ha pubblicato il suo libro per l’infanzia A Noitedos Animais Inventados (La notte degli animali inventati),vincitore del Premio Branquinho da Fonseca 2005 della Fundação Calouste Gulbenkian e del Settimanale“Expresso”. Nello stesso anno, ha pubblicato il romanzo O Fabuloso Teatro do Gigante (Il favoloso teatro del gigante). Nel marzo 2007 è stato pubblicato il racconto per l’infanzia Os Quatro Comandantes da CamaVoadora (I quattro comandanti del letto volante).

105

Mauro Magatti. Nato a Como  nel 1960, nel 1984  si è laureato in Discipline Economiche e sociali presso l’Universita Bocconi di Milano. Ha conseguito il PhD in Social Sciences  presso la Kent University nel 1991. Dal 1994 ricercatore di ruolo presso la Università Cattolica di Milano,  dove dal 2002 è professore ordinario di Sociologia generale  e dal 2006 è preside della Facoltà di Sociologia. È direttore del centro di ricerca ARC - Centre for the Anthropology of Religion and Cultural Change. Dal 2009 insegna Sociologia della Religione presso la Facoltà Teologica dell’Italia Settentrionale È membro del comitato editoriale del Journal of Political Anthropology Tra le sue principali pubblicazioni:  Corruzione politica e società italiana  (Il mulino, 1996),  Il potere istituente della società  civile (Laterza, 2006) e  Libertà immaginaria  (Feltrinelli, 2009). E’ membro del Consiglio Italiano delle scienze sociali e della Global Studies Association ed è inoltre  membro del  Comitato di indirizzo dell’Istituto L. Sturzo di Roma. Tra le ultime opere troviamo: L’infarto dell’ economia mondiale (2014, Vita e pensiero), Generativi di tutto il mondo unitevi! Manifesto per la società dei liberi (2014, Feltrinelli).

107

Maurizio Maggiani. Nato nel ‘51 nella Valle della Magra. Scrittore, giornalista, fotografo, provetto nuotatore, instancabile camminatore. Tra i suoi romanzi: Vi ho già tutti sognato una volta (1990), Felice alla guerra  (1992), Il coraggio del pettirosso (1995, premi Viareggio Rèpaci e Campiello 1995), La regina disadorna (1998, premi Alassio e Stresa per la Narrativa 1999), È stata una vertigine (2002, premio letterario) Scrivere per amore (2003, finalista premio Chiara), Il viaggiatore notturno (2005, premio Ernest Hemingway, premio Parco della Maiella e premio Strega),  Mi sono perso a Genova (2007) e, con Gian Piero Alloisio, Storia della meraviglia. 12 canzoni e 3 monologhi (2008).

108

Francesco Maino, Avvocato è Vincitore del Premio Calvino 2013. Il romanzo Cartongesso (Einaudi, 2014) è l'esordio. Libro del mese di Fahrenheit Radio3. Co-curatore e ideatore del progetto Piave Unesco, La geografica dei paesaggi culturali della Valle del Piave con la Regione Veneto e Ministero dei Beni e Attività Culturali, Commissione Unesco Italia. Co-ideatore del Progetto Perdipiave, format televisivo (7Gold) e culturale sul cammino fluviale. Tour italiano con lo spettacolo-reading Cartongesso/Cartonverso tratto dall'omonimo romanzo.

Laura Malaterra nasce a Torino dove si laurea in architettura, ma ora vive a Genova. È regista, attrice e autrice di molti testi teatrali, scritti anche in collaborazione con noti autori, messi in scena e rappresentati in Italia e all’estero. Ha pubblicato tra il 2008 e il 2010 “Io Golf, tu Jane!” e nel 2013 Pensieri fioriti e 100 ultime sigarette. Ha scritto inoltre sceneggiature e testi teatrali in collaborazione con Daniela Finocchi, ideatrice del concorso Lingua Madre. Nel 2015 pubblica Ricordi di cibo, il cibo dei ricordi, Robin Edizioni.

243

Marco Malvaldi. Nato a Pisa, dove vive, nel 1974. Attualmente ha un assegno di ricerca presso il Dipartimento di Chimica Bioorganica della locale Università. La briscola in cinque, il suo primo romanzo, è stato pubblicato da Sellerio nel 2007. Nel 2008 il secondo romanzo, Il gioco delle tre carte, sempre con Sellerio.

109

Vanni Mameli. E’ laureato in pedagogia, è stato docente di italiano e storia negli istituti tecnici, dal 2009 è Dirigente Scolastico ed ha diretto Istituti Comprensivi e Professionali della provincia. Dal 2012 è dirigente del Liceo Classico Scientifico Euclide di Cagliari.

244

Fabio Manca. Vice caporedattore al quotidiano L’Unione Sarda, lavora nella redazione Politica ed Economia dove si occupa prevalentemente di politica economica. In passato ha diretto la cronaca di Cagliari e si è occupato molto spesso di sociale. La sua carriera professionale comprende, tra le altre esperienze, tre anni nella redazione dell’emittente televisiva Sardegna Uno e altrettanti in quella di Videolina.

506

Franca Mancinelli. Franca Mancinelli (Fano, 1981), ha pubblicato due libri di poesie, Mala kruna (Manni, 2007; premio opera prima L’Aquila e Giuseppe Giusti) e Pasta madre (Nino Aragno editore, 2013; premio Alpi Apuane, Carducci, Ceppo-giovani). Un’anticipazione del suo secondo libro di versi è apparsa in Nuovi poeti italiani 6, a cura di Giovanna Rosadini (Einaudi, 2012). Fa parte della redazione della rivista Smerilliana. Collabora come critica con Poesia e con altre riviste e periodici letterari.

© Enrico Chiaretti

362

Vito Mancuso. Teologo e scrittore. I suoi scritti hanno suscitato notevole attenzione da parte del pubblico, in particolare L’anima e il suo destinoIo e Dio (Raffaello Cortina, 2007). Il suo pensiero è oggetto di discussioni e polemiche per le posizioni non sempre allineate con le gerarchie ecclesiastiche, sia in campo etico sia in campo strettamente dogmatico. Dal 2009 è editorialista del quotidiano La Repubblica. Nel suo ultimo libro Dio e il suo Destino (Garzanti Libri, 2015), Vito Mancuso conduce il lettore in un viaggio tra le problematiche raffigurazioni della divinità che nei secoli hanno accompagnato la nostra storia. 

363

Mariarosa Mancuso. Scrive di cinema, di libri e di serie tv su Il Foglio. Parla di libri alla Radio Svizzera. Ha pubblicato da Rizzoli Nuovo Cinema Mancuso (2010).

507

Elias Mandreu. Nato a Nùoro, in Sardegna, nel 1968, nel 1969 e nel1973. Infatti ha tre vite. In una di queste è avvocato. In un’altra è magistrato. In un’altra ancora è ingegnere meccanico. In tutte e tre queste vite Elias Mandreu ha molte storie da raccontare e Nero riflesso è il suo primo romanzo.

Carlo Mannoni. Direttore generale della Fondazione di Sardegna. Laureato in Economia e commercio, dal 2001 al 2015 ha lavorato in Tiscali dove ha ricoperto vari incarichi nell’ambito delle attività di sviluppo e pianificazione strategica. Dal 2006 si è occupato di affari pubblici e regolamentari e dal 2012 ha ampliato il suo raggio di attività in ambito internazionale. Membro dal 1999 del Consiglio per le relazioni tra Italia e Stati Uniti Young Leaders Program e dal 2005 del Marshall Memorial Fellowship Program, è stato dal 2009  al 2011 componente del comitato direttivo dell’Associazione Italiana Internet Providers.

532

Salvatore Mannuzzu. Nasce a Pitigliano in provincia di Grosseto nel 1930,  attualmente  vive  tra  Sassari  e  Roma. Magistrato dal 1955 al 1976, eletto come depu-tato indipendente per tre legislature nelle liste del PCI.Abbandonata la carriera togata si dedica alla scrittura, gua-dagnando numerosi premi quali il Viareggio, il Grinzane Cavour e lo Stresa Selezione.Ha   pubblicato   con   Einaudi   diversi   romanzi: Procedura(1988), Un morso di formica (1989), Le ceneri del Montiferro(1994), II terzo suono (1995), II catalogo (2000).

Rocco Marchi. Cioè  Federico,  però  veronese,  ma  nato  nel 1977.  Fa  musica  con  un  certo  numero  di  strumenti  –  convenzionali  e  non  –  principalmente nei dischi dei Mariposa e di Alessio Lega, nei loro concerti e in un nugolo di altri progetti, per ribadire le stesse quattro verità, cioè due: gioia e rivoluzione. Anche domani.

Cecilia Maria Marchisio. Psicologa psicoterapeuta, è il responsabile scientifico del Centro studi per i diritti e la vita indipendente dell’Università di Torino. Si occupa di percorsi di attuazione della Convezione Onu per i diritti delle persone con disabilità con particolare attenzione alla capacitazione delle famiglie e alle associazioni. Tra le pubblicazioni principali Costruire futuro. Ripensare il dopo di noi con l’officina della vita indipendente (Erickson, 2017).

508

Michele Mari vive a Milano, dove insegna Letteratura italiana all’Università Statale, e a Roma. Oltre  a  diversi  saggi  ed  edizioni  di  testi,  ha  pubblicato  numerosi  titoli  di narrativa, tra cui: Io venìa pien d’angoscia a rimirarti (Longanesi 1990; Marsilio 1998; Cavallo  di  Ferro  (2012), Tu,  sanguinosa  infanzia (Mondadori  1997;  Einaudi  2009), Verderame (Einaudi  2007), Rosso  Floyd (Einaudi  2010), Fantasmagonia (Einaudi 2012), Roderick Duddle (Einaudi 2014). Nel 2007 è uscito il suo unico libro di poesie: Cento  poesie  d’amore  a  Ladyhawke (Einaudi).  Nel  2008,  insieme  al  pittore  Velasco Vitali, ha pubblicato il libro Milano fantasma (EDT).

113

Petros Markaris. È un romanziere, sceneggiatore e traduttore letterario greco.  È nato ad Istanbul in Turchia  e  ha  studiato  economia.  È uno scrittore a tempo pieno dal 1976.  I suoi romanzi noir sono stati tradotti in venti lingue. Gli ultimi suoi quattro romanzi trattano della crisi economica in Grecia e i suoi effetti sulle vite del popolo greco e sulla città di Atene.

 

364

Cesare Martinetti nasce a Torino nel 1954; è editorialista de La Stampa.
Ha lavorato in Italia e all'estero, dove ha fatto il corrispondente a Mosca, Bruxelles e Parigi.
Tra il 2009 e il 2014 è stato vice direttore de La Stampa.
Per Feltrinelli ha pubblicato: Il padrino di Mosca (1995), il primo reportage scritto da un italiano sulla mafia russa e L'autunno francese (2007).

114

Gianvito Martino, nasce a Bergamo nel 1962, laureato in Medicina e Chirurgia. Dal 2008 dirige la Divisione di Neuroscienze dell’Istituto Scientifico San Raffaele di Milano. È autore di più di 200 pubblicazioni scientifiche su riviste internazionali. Tra le sue opere di divulgazione scientifica ricordiamo La medicina che rigenera. Non siamo nati per invecchiare (2009), Identità e mutamento. La biologia in bilico (2010), libro vincitore del Premio Fermi Città di Cecina 2011 per la divulgazione scientifica, Il cervello gioca in difesa. Storie di cellule che pensano (2013), libro vincitore del 1° Premio per la Divulgazione Scientifica dell’Associazione Italiana del Libro, e In crisi d'identità. Contro natura o contro la natura? (2014).

245

Roberto Massa. Laureato in Economia Aziendale presso l’Università Bocconi, studente internazionale presso la R.Ivey School of Business (UWO)- London (Canada), ha poi ottenuto un Master of Science in Economia e management delle nuove tecnologie presso l’Università Bocconi. Ha ottenuto un MBA in investment banking, imprenditorialità ed innovazione presso l’University of Toronto ed è stato assistente per il corso “The Business of software” presso la stessa Università. Lavora presso l’incubatore The Net Value e si occupa dell’analisi delle proposte di investimento e di mentorship a numerose startup digitali.

116

Armando Massarenti. È il responsabile del supplemento culturale Il Sole 24 Ore-Domenica. È laureato in filosofia della scienza. Il suo ultimo libro è 20 lezioni d'amore (Utet, 2016). Per Guanda ha pubblicato Il lancio del nano e altri esercizi di filosofia minima (2006, Premio filosofico Castiglioncello 2007, Premio di saggistica Città delle rose 2007), Staminalia (2008), Il filosofo tascabile (2009) e Dizionario delle idee non comuni (2010, Premio Capalbio 2011). Per la sua attività giornalistica e pubblicistica ha vinto numerosi premi. Dirige per Mondadori Università la collana Scienza e filosofia. È membro del Comitato etico della Fondazione Veronesi e della Commissione di Studio per l'Etica della Ricerca e la Bioetica del Cnr.  È membro del comitato scientifico del Cepell (Centro per il libro e per la lettura).

365

Marco Massarotto. Esperto di social media. Ha fondato Hagakure, società specializzata in Internet PR che lavora con alcune delle più importanti aziende italiane e internazionali, aiutandole a costruire relazioni in rete. Per oltre dieci anni ha lavorato nelle più grandi agenzie di pubblicità internazionali (Publicis, Lowe). Insegna Digital Marketing e Internet P.R. presso: Ifaf, Stogea, Isida, IULM, Accademia di Comunicazione.

117

Paolo Mastino. Giornalista professionista, laureato in Scienze della Comunicazione e Giornalismo, è un capo servizio della sede Rai di Cagliari dove lavora dal 2008. Ha realizzato numerosi servizi e dirette tv per le principali testate nazionali Rai e per la rubrica Medicina 33. È uno dei coordinatori della trasmissione Buongiorno Regione. Fa parte del consiglio regionale dell’Ordine dei Giornalisti ed è membro del direttivo regionale dell’Ussi. È uno dei promotori del Comitato #18Undici che ha raccolto fondi destinati alle popolazioni colpite dall’alluvione che ha devastato la Sardegna nel 2013.

509

Gianpaolo G. Mastropasqua. Medico specializzando in Psichiatria e Maestro di Musica (Clarinettista). Ha pubblicato Silenzio con variazioni, Ed. LietoColle 2005 (Premio Internazionale Nuove Lettere dell’Istituto italiano di Cultura di Napoli). Nel 2008, sempre per le Edizioni LietoColle, ha dato alle stampe Andante dei frammenti perduti. Ha curato l'antologia Taggo e Ritraggo (Ed. LietoColle) sulla poesia ai tempi di Facebook. E’ fondatore del Grand Tour Poetico e della Freccia della Poesia. Con inediti, nel 2011, ha vinto il premio Internazionale Alda Merini. Nel 2013 una monografia sulla sua poetica è apparsa nell'Antologia “A Sud del Sud dei Santi”, edizioni LietoColle, e ne “L'evoluzione delle forme poetiche”, edizioni Kairos. Ultimamente ha partecipato al "Sardam Alternative Literary Readings Festival".

Ugo Mattei. Nato a Torino nel 1961. Laureato in giurisprudenza all’Università di Torino, giurista e professore di diritto. Svolge attività pubblicistica e politica collaborando come editorialista de Il Manifesto e il Fatto Quotidiano. Mattei è socio ordinario della International Academy of Comparative Law. La sua attività scientifica è multidisciplinare: ha pubblicato vari libri e oltre un centinaio di pubblicazioni in inglese, italiano, francese, portoghese, russo e cinese, e in seguito si è soprattutto orientata allo studio dei beni comuni.

Mariano Maugeri. Giornalista e inviato del Sole 24 Ore. Ha raccontato i principali fatti di cronaca degli ultimi vent'anni: dai rigurgiti secessionisti del Nordest all'intreccio tra mafia, politica ed economia; dalla catastrofe di Monnezzopoli in Campania all'invasione dei migranti a Lampedusa, fino alla sequenza sismica inaugurata dalla scossa tellurica di Amatrice. Il suo ultimo libro è Tutti gli uomini del Viceré (Bur Rizzoli). 

409

Paolo Mauri. Nasce a Milano nel 1945. Critico letterario e storico della letteratura, è autore di studi su Carlo Porta e Luigi Malerba e della raccolta di saggi “Corpi Estranei”. Collaboratore della “Letteratura Italiana Einaudi”, è stato responsabile delle pagine culturali del quotidiano “La Repubblica”. Ha diretto, dalla fondazione, la rivista letteraria “Il Cavallo di Troia”. Tra le sue opere ricordiamo “Luigi Malerba” (La Nuova Italia, 1977), “Corpi estranei” (Sellerio, 1984), “L’opera imminente: diario di un critico” (Einaudi, 1998), “Nord: scrittori in Piemonte, Lombardia e Liguria” (Einaudi, 2000), “Buio”, (Einaudi, 2007).

Stefano Mauri. Presidente e AD del Gruppo editoriale Mauri Spagnol e Vice presidente di Messaggerie Italiane. Laureato in Lettere, ha conseguito a New York un Master of Science in Publishing. Oggi è Presidente e Amministratore delegato di GeMS. Ideatore del torneo letterario “Io Scrittore”. Presidente e cofondatore di Edigita, il principale distributore nazionale di ebook in italiano. E’ rappresentante italiano dell’Associazione Italiana Editori alla Federazione degli Editori Europei e membro del comitato organizzatore della Scuola per Librai Umberto e Elisabetta Mauri. Nel 2012 gli è stata conferita l’onorificenza di Cavaliere al Merito del Lavoro.

492

Ian McEwan. Il suo lavoro lo ha fatto apprezzare dalla critica internazionale. Il suo romanzo Espiazione (Einaudi 2002) ha ricevuto il premio letterario WH Smith (2002), il National Book Critics’Circle Fiction Award (2003), il  Los Angeles Times Prize for Fiction (2003), e il premio Santiago per  European Novel (2004). Nel 2006 ha vinto il James Tait Black Memorial Prize per il romanzo Sabato (Einaudi, 2005). Il suo romanzo Chesil Beach (Einaudi, 2007) è stato finalista per il Man Booker Prize for Fiction del 2007, e vincitore al British Book Awards del premio Libro dell'anno e il Premio Autore dell'anno. Solar (Einaudi, 2010), un romanzo satirico che si contrentra sul cambiamento climatico ha vinto il premio Bollinger Everyman Wodehouse nel 2010. Nel 2012 ha  pubblicato Miele (Einaudi) seguito nel 2014 da La ballata di Adam Henry (Einaudi).

© Annalena McAfee

366

Patrick McGrath è autore di due antologie di racconti e otto romanzi, incluso Asylum, pubblicato da Adelphi col titolo Follia. Il suo Martha Peake: A Novel of the Revolution, ha vinto il Premio Flaiano. Ha inoltre ricevuto il premio alla carriera della città di Vigevano. Il suo romanzo più recente, Constance, è stato pubblicato da Bompiani con il titolo L’Estranea. I suoi lavori sono stati pubblicati in più di ventiquattro paesi. É socio della Royal Society of Literature e membro del PEN America. Al momento insegna scrittura all'Università di Princeton.

Carlo  Alberto  Melis. Nato a Cagliari  nel 1968 è giornalista (professionista  dal  2002)  è  vicecaposervizio nella redazione sportiva dell’Unione Sarda, per il  quale  ha  iniziato  a  scrivere,  giovanissimo,  nel  1986.  Da allora  nel  giornalismo  ha  fatto  di  tutto,  ma  con  particolare amore  il  lavoro  in  radio,  come  radiocronista  e  conduttore. Si diverte a fare lo speaker in manifestazioni sportive e dal 2009 è consigliere nazionale dell’Ussi, l’Unione della stampa sportiva italiana. Ha sempre affiancato l’attività fisica a quella professionale, incrementando negli anni la dose di agonismo. Maratoneta (vincitore  nel  2006  della  Spitsbergen  Marathon,  la  gara  di corsa sui 42,195 km più settentrionale del mondo), cicloama-tore, triatleta, è stato il primo giornalista professionista Iron-man in Italia: nel 2003 ha completato a Francoforte la prima gara  sulla  distanza  di  3,8  km  di  nuoto,  180  di  ciclismo  e 42,195 di corsa.

122

Andrea Melis. Grafico, videomaker e scrittore, ha pubblicato racconti noir per riviste e quotidiani nazionali e stranieri. Tra i membri fondatori del Collettivo Sabot, ha firmato romanzi insieme ad autori come Massimo Carlotto e Francesco Abate, tra cui Perdas de Fogu (E/O, 2008). La sua prima opera in poesia, #Bisogni, una selezione di versi autoprodotta in mille copie grazie a una campagna di crowdfunding, è andata esaurita in poco più di un mese. Il suo nuovo libro in versi “Piccole tracce di vita” è appena uscito per Feltrinelli.

547

Matteo Melley. Nato a La Spezia nel 1960 e laureatosi in giurisprudenza presso l'Università di Firenze, esercita la professione di avvocato nel settore civile e commerciale. Ha ricoperto cariche sociali in numerose società di capitali anche quotate, nonché in enti ed organizzazioni filantropiche. Dal 2001 è Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio della Spezia e consigliere di amministrazione dell'Acri, della quale è divenuto Vice Presidente nel 2015. Nell'ambito dell'Acri è Presidente della Commissione Organizzazione e Formazione e membro della Commissione Arte e Cultura. Nel 2007 diviene membro del Comitato di Indirizzo della Cassa Depositi e Prestiti e dal 2010 è Presidente del Comitato di Supporto della stessa società. È inoltre consigliere di amministrazione di CDP Immobiliare.

©Grazia Lissi

367

Giaime Meloni è docente del corso opzionale di Fotografia per l’Architettura presso la Facoltà di Architettura dell’Università di Cagliari. Il suo lavoro di ricerca, condotto in ambito accademico e professionale, mira alla sperimentazione empirica dell’azione fotografica sul territorio, intesa come pratica di interpretazione critica delle trasformazioni materiali ed immateriali del paesaggio.

Marco Meloni. Avvocato e dottore di ricerca in Diritto dell’Unione Europea, dirige la Scuola di Politiche fondata da Enrico Letta. Ha diretto l’ufficio studi dell’Arel, l’agenzia di ricerca e legislazione fondata da Nino Andreatta, e ha curato i volumi Il costo dell’ignoranza (con Giliberto Capano, Il Mulino, 2013) e Otto lezioni sul mondo (Il Mulino, 2017). Dal 2006 al 2013 è stato consigliere regionale della Sardegna e dal 2013 a 2018 deputato al Parlamento. Dal 2016 è presidente del Centro Universitario Sportivo di Cagliari.

533

Salvatore Mereu. Nato a Dorgali (NU) nel 1965, si laurea al DAMS di Bologna e si diploma, poi, in regia al Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma. Autore di cortometraggi come “Notte rumena” (1996), “Miguel” (1999), “Il mare” (2004). Il suo primo lungometraggio è del 2003, “Ballo a tre passi” con il quale vince nella sezione “Settimana Internazionale della Critica” alla 60ª Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia, e che gli vale il David di Donatello per il miglior regista esordiente nel 2004. Il suo secondo film, “Sonetàula”, tratto dal libro di Giuseppe Fiori, è del 2008, presentato alla Berlinale nella sezione “Panorama”. Il suo ultimo film e’ “Tajabone” del 2010.

Massimiliano Messina. Giornalista e scrittore, è direttore responsabile del sito Spettacolosardegna.it. Appassionato di poesia e teatro, ha pubblicato due raccolte di versi e curato la drammaturgia di alcuni spettacoli per la compagnia Il Crogiuolo. Ha scritto i testi de I semi della pace nel cielo della poesia, volume dedicato a un ciclo di opere dello scultore Pinuccio Sciola. È direttore della collana di poesia Sogninversi della casa editrice DreamBook di Pisa ed è stato tra i fondatori dell’associazione Ipogeo, che ha ideato la manifestazione Monumenti Aperti, organizzata e coordinata dall’associazione Imago Mundi Onlus, di cui è vicepresidente.

549

Karim Metref. Nato nel ‘67 in Cabilia (Centro Nord dell’Algeria). Dopo studi di scienze dell’educazione ha lavorato come insegnante per dieci anni in un piccolo villaggio di Montagna. Impegnato nell’attivismo per i diritti culturali dei Berberi e per l’accesso ai diritti democratici in Algeria. In Italia, dal 1998, collabora con vari enti come formatore e operatore su progetti educativi. Ha pubblicato articoli e dossier su diverse riviste e sui siti delle agenzie “Migranews” e di “Peacereporter”. Nel 2006 ha pubblicato per Traccediverse edizioni (collana Mangrovie) “Caravan to Bagdad” e “Tagliato per l’esilio”. Tiene il blog: www.karimmetref.info

Marco Minghetti. Ha lavorato per 20 anni al Gruppo Eni. Dal 2009 entra in Fondazione Italiana Accenture come responsabile di idea TRE60 il primo social media etico dedicato all'innovazione per la collettività. Titolare della Cattedra di Humanistic Management presso l’Università di Pavia, è anche Docente di management presso varie Università italiane. Gestisce il blog Le Aziende InVisibili, per conto di Nòva24, il settimanale dedicato all’Innovazione e alla Creatività de Il Sole 24 Ore.

Minus&plus è la triplice identità dietro cui si celano i due sound designer, musicisti attivi a Torino: Giorgio Ferrero e Rodolfo Mongitore, cofondatori dello studio MYBOSSWAS.com, autori di installazioni sonore, canzoni, colonne sonore. Come MINUS i due sound designer collaborano con artisti internazionali come Marzia Migliora e Gianluca e Massimiliano De Serio e hanno realizzato installazioni sonore esposte al MAXXI di Roma, al Museo del Novecento di Milano, alla Biennale ‘Evento’ di Bordeaux, alla Biennale Experimenta Design di Lisbona. Come PLUS scrivono e producono colonne sonore di film, documentari e pubblicità. Durante il tour con Paolo Giordano viene presentato il disco Plus “Interferenze” contenente oltre ai brani scritti per Il corpo umano anche per i film ‘Ruggine’, ‘Pietro’, ‘Sette opere di Misericordia’ e ‘Polvere’.

Marco Missiroli è nato a Rimini, vive a Milano. Ha pubblicato Senza coda (Fanucci 2005; premio Campiello opera prima), e per Guanda Il buio addosso (2007), Bianco (2009); premio Comisso e premio Tondelli), Il senso dell’elefante (2012; premio Campiello Giuria dei Letterati, premio Bergamo, premio Vigevano). Atti osceni in luogo privato (Feltrinelli) è il suo ultimo romanzo. È tradotto in Europa e negli Stati Uniti. Scrive per il Corriere della Sera.

Giuseppe Modugno. Nato a Bologna nel 1960, a vent’anni si è diplomato  in  pianoforte  presso  il  Conservatorio della sua città con il massimo dei voti e la lode. Laureatosi al DAMS di Bologna nel 1985 – con una tesi su Johannes Brahms di cui è stato relatore Loris Azzaroni – ha studiato  Composizione  con  Cesare  Grandi  e  Alessandro Solbiati e Direzione d’orchestra con Maurizio Benini. Nel 1984 si è perfezionato a Città di Castello e si è esibito al Festival  delle  Nazioni  come  migliore  allievo.  Ha  vinto  sette concorsi nazionali e due internazionali come solista e in duo pianistico.

126

Stefano Molina. Dirigente di ricerca presso la Fondazione Agnelli di Torino, dove lavora dal 1988. Nel corso degli anni ha seguito diversi filoni di ricerca, tra i quali gli studi sulle conseguenze sociali ed economiche indotte dalle trasformazioni demografiche e quelli sulle migrazioni internazionali, con particolare attenzione alla crescita in Italia delle cosiddette seconde generazioni. Da quando la Fondazione ha concentrato le sue attività nel campo dell’education ha partecipato alla redazione di diversi rapporti sulla scuola e sull’università. È coordinatore, con Andrea Gavosto, del gruppo di lavoro sull’istruzione dell’ASviS (Alleanza italiana per lo sviluppo sostenibile) nell’ambito dell’Agenda globale 2030 delle Nazioni Unite. È socio fondatore dell’Associazione Neodemos, foro indipendente di analisi dei rapporti tra popolazione e società. 

470

Luca Molinari. Critico, curatore e professore associato di Storia dell’Architettura Contemporanea presso SUN, Seconda Università degli Studi di Napoli. Scrive come autore indipendente per numerose riviste e quotidiani, oltre a tenere la Cronaca di Architettura del settimanale L'Espresso. È membro del Consiglio Superiore per i Beni Culturali e Paesaggistici. Ha curato il Padiglione Italiano alla XII Mostra Internazionale di Architettura e le sezioni architettura e urbanistica della Triennale di Milano (2001-2004), oltre a una serie di mostre ed eventi dedicati alle mutevoli forme dell'abitare contemporaneo.

368

Luca Molinari. Curatore, critico e storico dell’architettura, è professore associato di Teoria e Storia dell’Architettura Contemporanea presso l’Università di Napoli. Scrive e collabora con alcune tra le principali riviste italiane e straniere e con Il Corriere della Sera, La Stampa e l’Espresso. Dal 1995 è responsabile editoriale Architettura e Design della casa editrice Skira. Dal 2007 al 2017 è stato responsabile scientifico di FMG Spazio per l’architettura contemporanea di Milano. Il suo ultimo volume è Le case che siamo (nottetempo, 2016). Nel 2006 ha ricevuto il Premio Ernesto Nathan Rogers per la critica e la comunicazione d’architettura e nel 2008 l’UIA Jean Tschumi Prize for Critic.

456

Maria Antonietta Mongiu. Archeologa, ha collaborato con il Mibact e le Università di Sassari e di Cagliari e ha insegnato a lungo al Liceo Siotto di Cagliari. Nel 2006 ha fatto parte della Commissione Regionale per il Paesaggio e tra il 2007 e 2009 è stata assessora regionale alla Pubblica Istruzione e Beni Culturali. Nel triennio 20014-2017 è stata presidente regionale del FAI. Coordina il comitato scientifico del Comitato per l’inserimento dell’insularità in Costituzione e presiede il comitato scientifico dell’associazione Paesaggio Gramsci. Da decenni è impegnata nella difesa dell’ambiente e del paesaggio della Sardegna e dei suoi beni culturali tra cui in particolare l’Anfiteatro romano e l’area storico-monumentale di Tuvixeddu a Cagliari. È responsabile della rivista on line www.sardegnasoprattutto.com.

544

Angelo Monne. Grafico editoriale e illustratore, vive e lavora a Dorgali. Si è formato a Roma nello studio di Giovanni Lussu, dove ha realizzato progetti e illustrazioni per L’Unità, Comune di Roma, Palazzo delle Esposizioni, Università Roma III, Soprintendenza ai Beni Archeologici del Comune di Roma, Stampa Alternativa e altri). Collabora assiduamente con Internazionale come illustratore per articoli da testate di tutto il mondo. Nel 2011 ha realizzato il progetto iconografico e oltre 300 illustrazioni per l'edizione Zanichelli della Commedia di Dante Alighieri.

Anna Maria Montaldo. Direttrice dei Musei Civici di Cagliari per i quali ha curato tutte le esposizioni permanenti e molte mostre temporanee. La sua attività principale è concentrata sulla Galleria Comunale d’Arte, che l’ICOM ha valutato nel 2010 fra i tre musei meglio gestiti d’Italia.

Dal 2006 è presidente dell’A.N.M.L.I. (Associazione Nazionale Musei Locali e Istituzionali) la più antica associazione museale italiana. Docente di museologia presso l’Università degli studi di Cagliari, svolge anche attività seminariale e di docenza presso corsi e Master di altre Università italiane. Ha curato cataloghi e pubblicazioni nel settore dell’arte contemporanea. Attualmente è impegnata in numerosi progetti dedicati allo studio degli aspetti economici nel settore artistico e culturale del nostro Paese.

128

Martin Monti è, dal 2010, Professore presso la University of California Los Angeles (UCLA) nei dipartimenti di Psicologia e Neurochirurgia. Fra il 2007 ed il 2010 è stato ricercatore a Cambridge dove si è concentrato sui disordini della coscienza quali il coma, lo stato vegetativo e lo stato di minima coscienza. La sua ricerca è incentrata su due degli aspetti più caratterizzanti del cervello umano: la coscienza ed il rapporto fra linguaggio e pensiero. Nel 2013 Monti è stato riconosciuto col titolo di Rising Star dalla Association for Psychological Science (APS). Lo stesso anno è stato chiamato come esperto in Israele per eseguire un esame approfondito dell'ex primo ministro Israeliano Ariel Sharon.

Hannah Monyer. Capo del Dipartimento di Neurobiologia Clinica della Facoltà di Medicina dell'University of Heidelberg e del German Cancer Research Center (DKFZ) ad Heidelberg. Nel 1982 si laurea in Medicina all'Heidelberg University e nel 1989 ottiene un post-dottorato al Stanford University Medical Center, USA. Dal 1994 al 1999 è stata Professoressa al Zentrum für Molekulare Biologie Heidelberg. Nel 2004 ha ricevuto il Gottfried Wilhelm Leibniz Prize e nel 2005 il Prix Franco-Allemand Gay-Lussac – Humboldt. Le sue ricerche vertono principalmente sui meccanismi cellulari alla base dell'apprendimento e della memoria.

457

Luca  Morena  è  divenuto  Dottore  in  Filosofia analitica  all’Università  di  Bologna  (con  Marco Santambrogio  e  Paolo  Leonardi),  è  stato  visiting scholar alla Columbia (New York), supportato da Achille C.  Varzi,  e  ora  è  membro  di  Labont,  il  Laboratorio  per l’ontologia  teorica  e  applicata  -diretto  da  Maurizio  Ferraris nell’Università  di  Torino.  Ha  pubblicato  e  curato  numerosi articoli  e  saggi  come  Semantica  e  ontologia,  in  «Rivista  di Estetica» (2/2006), con Giuliano Torrengo.

129

Raoul Moretti. Arpista italo-svizzero, da anni si distingue per l’approccio sperimentale e originale allo strumento, sviluppando un percorso artistico internazionale e portando la sua arpa elettrica in differenti mondi musicali ed in altre forme di arte e in ambienti variegatissimi. Oggi è uno degli arpisti più richiesti per l’uso dell’arpa elettrica ed elettronica. Ha suonato in importanti festival internazionali ed è ideatore e direttore artistico del festival internazionale Arpe del Mondo.

548

Andrea Moro. Professore ordinario di linguistica generale presso la Scuola Universitaria Superiore IUSS di Pavia, direttore del NEtS (Neurocognition, Philosophy and theoretical Syntax) e coordinatore del comitato esperti per la politica della ricerca, organo di consulenza del Ministro della Istruzione, dell’Università e della Ricerca; studia la teoria della sintassi delle lingue umane e i fondamenti neurobiologici del linguaggio. Tra le sue pubblicazioni di carattere divulgativo: I confini di Babele (Il Mulino, 2015), Breve storia del verbo "essere" (Adelphi, 2010), Parlo dunque sono (Adelphi, 2012) e The equilibrium of human syntax (Routledge, 2013).

Giulio Mozzi. Nato nel 1960. Abita a Padova. Ha pubblicato: Questo è il giardino, racconti, Theoria 1993, Mondadori 1998, Sironi 2005; La felicità terrena, racconti, Einaudi 1996; Il male naturale, racconti, Mondadori 1998; Fantasmi e fughe, storie di viaggi, Einaudi 1999; Il culto dei morti nell'Italia contemporanea, poema, Einaudi 2000; Fiction, racconti, Einaudi 2001; Sotto i cieli d'Italia, narrazioni di luoghi (con Dario Voltolini), Sironi 2004. Con Silvia Ballestra ha curato la raccolta Coda. Undici "under 25" nati dopo il 1970, Transeuropa 1997. Con Giuseppe Caliceti ha curato i libri-inchiesta Quello che ho da dirvi. Autoritratto delle ragazze e dei ragazzi italiani, Einaudi1998, e E' da tanto che volevo dirti. I genitori italiani scrivono ai loro figli, Einaudi 2002. Ha fondato a Padova nel1993, presso il circolo culturale Lanterna Magica, la Piccola scuola di scrittura creativa. Ha insegnato scrittura e narrazione presso un po' tutte le scuole di scrittura italiane, scrivendo diversi saggi sull’argomento.

Il progetto Muccamacca è nato nel 1995 da un’idea di Maurizio Corda, ha iniziato a lavorare con i suoi synths e le sue tastiere midi con la cantante Laura Mura e un anno dopo il DJ Aessio Santoni si è unito al gruppo con i suoi piatti e un revoxb77 nel 1997 il primo disco esce per RIPKURLrecordsin Giappone. La nuova formazione è composta, oltre a Maurizio and Frichi, da Francesca Corrias alla voce, composizioni e flauto traverso, Alessandro Coronas alla batteria e Stefano Ferrari alle chitarre. Nel 2006 la band inizia a suonare al vivo nei club e a testare le nuove canzoni. Con questa formazione il progetto acquista nuove direzioni e più suoni acustici ma non perde l’idea originale.

Giampiero Mughini. Giornalista, ha raccontato le vicende politiche e sociali del nostro paese nei libri Compagni, addio (Mondandori,1987), Gli anni della peggio gioventù (Mondadori, 2009) e Addio gran secolo dei nostri vent'anni (Bompiani, 2012). Dalla fine degli anni ottanta si è distinto come opinionista sul piccolo schermo, a partire dallo storico salotto del Maurizio Costanzo Show. Ha pubblicato da ultimi La stanza dei libri. Come vivere felici senza Facebook Instagram e followers (Bompiani, 2016), Sempre una gran signora. Lettere d'amore alla Juventus (Mondadori, 2017), e i recenti Che profumo quei libri. La biblioteca ideale di un figlio del Novecento (Bompiani, 2018) e Era di maggio. Cronache di uno psicodramma (Marsilio, 2018), dedicato al movimento del ‘68.

539

Nando Mura. Un passato da giocatore e allenatore di basket e una carriera giornalistica iniziata nel 1977. È autore di Storia del basket sardo dal 1920 al 2010 e Dinamo Dinamite, la leggenda della Dinamo. Ha aiutato Meo Sacchetti alla stesura della sua biografia, in cui racconta lo scudetto vinto con la Dinamo.

439

Murdiss Well Rounded. Progetto ideato dai fratelli Samuele e Gianluca Murdaca, con l’intento di incrementare spettacoli di vario genere caratterizzati dall’utilizzo di supporti audiovisivi e musica live. Da dieci anni si esibiscono con band e orchestre.

410

Bruno Murgia. Politico iscritto ad Alleanza Nazionale, nato a Nuoro il 2 giugno del 1967, è laureato in Lettere Moderne. Dal 1999 al 2004 è stato Consigliere Regionale della Regione Sardegna. Il 6 giugno 2004 un ordigno è esploso davanti al suo ufficio elettorale a Nuoro, causando lievi danni. L'attentato è stato rivendicato dai Nuclei proletari per il comunismo. È stato eletto alla Camera dei deputati il 28 aprile 2006 per Alleanza Nazionale. Nel 2008 è stato rieletto per il Popolo della Libertà. Fa parte della VII Commissione Cultura e Istruzione della Camera dei Deputati. È presidente provinciale di Alleanza Nazionale nella Provincia di Nuoro.

132

Alessandro Muroni.  Musicista, compositore e direttore artistico del gruppo Charme de Caroline, attivo in ambito musicale e teatrale.  Ha al suo attivo varie collaborazioni, con Senio Dattena, Maria Loi, Marta Proietti Orzella, Monica Zuncheddu, Felice Montervino, Alessandra Leo e Rita Atzeri. Ha composto musiche e canzoni per diversi spettacoli fra i quali Maria di Eltili, scritto da Bepi Vigna. Con Felice Montervino ha portato in scena Amianto, reading in musica tratto dal romanzo di Alberto Prunetti All’ombra della pensilina, pubblicato nel 2016 da Arkadia Editore, indaga con poesia e delicatezza il mondo dell’autismo

487

Nicola Muscas. Giornalista cagliaritano di 32 anni, da oltre dieci lavora per i giornali, le radio e i portali di informazione online. Collabora con i festival di letteratura, teatro, musica e cinema. Ostinatamente tifa il Cagliari. 

393

Musiceverywhere. Opera dal 2014 in tutto il territorio isolano e nazionale per la diffusione della cultura artistico-musicale in tutti i suoi generi, con l'intento di promuovere e valorizzare le eccellenze locali. L'associazione collabora attivamente con numerose identità locali alla realizzazione di festival, concerti ed eventi culturali di rilievo e cura con grande attenzione l'area didattico-musicale rivolta in particolare a bambini e ragazzi che intendono approcciarsi al linguaggio dei suoni, promuovendo attività laboratoriali in diversi centri della Sardegna.

534