I

Ospiti delle passate edizioni


Questo è l'elenco con le biografie degli ospiti che Leggendo Metropolitano ha avuto il piacere di ospitare dalla prima edizione ad oggi.

Alberto Iacovoni, architetto, è membro fondatore di ma0/emme azero, studio d'architettura la cui attività spazia dagli allestimenti fino alla progettazione urbana. Dal 1999 al 2004 è parte di Stalker/Osservatorio Nomade. Libero docente in diverse università, è attualmente Direttore della sede romana dell'Istituto Europeo di Design, che ha diretto dal 2009 al 2012. Attraverso l'attività professionale e di ricerca, scrivendo libri come Game Zone, playground tra scenari virtuali e realtà (Birkhauser 2003; Edilstampa 2005), Playscape, pubblicato nel 2010 per i tipi di Libria, e Borderlines, (Damdi 2008), ha esplorato e messo in pratica un’idea di architettura come playground, spazio performativo aperto all’interazione e all’appropriazione creativa da parte dei propri abitanti ed utenti.

Nata a Valona (Albania) nel 1972, attualmente vive e lavora a Roma. Dopo aver studiato letteratura a Tirana, ha lavorato nel suo Paese presso testate giornalistiche radiotelevisive e vari quotidiani. Ha soggiornato anche in Svizzera, dove ha vinto il primo premio per la poesia albanese contemporanea (Losanna 1996). Rosso come una sposa (Einaudi, 2008) è il suo primo romanzo, scritto direttamente in italiano.

Nata a Karabük, in Turchia, il 24 ottobre 1984. Nel suo paese d’origine ha studiato Sociologia e ha conseguito un Master in Cinema. Nel 2007 si è trasferita in Italia, dove tuttora vive, e si è laureata in Letteratura Spagnola-Inglese. Collabora e pubblica articoli con vari giornali turchi. Legge, scrive ed offre il servizio di interpretariato negli uffici pubblici, negli ospedali e nei tribunali, oltre ad occuparsi dell’orientamento degli studenti stranieri in Italia. Ha vinto il primo premio della VIII edizione del Concorso Letterario Nazionale “Lingua Madre” con il racconto intitolato Mare, vuol dire Deniz.

E’ libero docente di "Performing Media" nelle Università, Accademie e altre agenzie formative che tendono ad interpretare l’Innovazione attraverso l’uso sociale e culturale dei nuovi media. Promuove la creazione di Performing Media Lab per la creatività sociale delle reti. Attualmente è autore e conduttore del programma tv ecross-mediale per RAINews24 “Salva con Nome. Le parole chiave dell’innovazione”.

Amir Issaa. Rapper nato a Roma da madre italiana e padre egiziano. Portavoce dei Ragazzi G2, cura il progetto Potere alle Parole promosso dall’Unar (Unione Nazionale Antidiscriminazioni Razziali) e dall’associazione Il razzismo è una brutta storia. Ha curato la colonna sonora del film Scialla! (2011), ricevendo la nomination ai David di Donatello e ai Nastri d’argento. Musicalmente attivo da più di dieci anni, il suo ultimo album è Ius Music (2014). È fondatore e direttore artistico della Red Carpet Music.