Se i confini fossero aperti. Le famiglie contro gli estremismi | Leggendo Metropolitano
Se i confini fossero aperti. Le famiglie contro gli estremismi

quandogiovedì 7 giugno 2018

ore20:00

doveTeatro Massimo

autore Suad Amiry , Carola Benedetto , Luciana Ciliento , Francesco Ragazzi

Conduce Vito Biolchini

Interprete Valentina Dell'Aquia

Concept

L’apertura delle frontiere causerà sovraffollamento? L’immigrazione di massa cambierà la cultura e le politiche dei paesi più ricchi? L’immigrazione su larga scala porterà gli abitanti locali a stare peggio economicamente? La preoccupazione più grande degli abitanti dei paesi più ricchi che non hanno grandi conoscenze in merito di immigrazione, è quella di, con l’apertura delle frontiere, essere sommersi dagli stranieri e che questi possano essere una minaccia per loro. Aprire le frontiere in modo più intelligente con sistemi che incentivano e includono l’afflusso delle famiglie piuttosto che dei singoli può essere una leva importante contro gli estremismi. In questo senso la presenza delle donne sembra essere determinante.