La memoria geniale

quandovenerdì 9 giugno 2017

ore21:00

doveTeatro Civico di Castello

autore Hannah Monyer

Concept

Per costruire i ricordi abbiamo bisogno della plasticità nel nostro cervello, ad esempio i neuroni devono essere in grado di cambiare. Ciò può succedere a vari livelli: le connessioni esistenti possono essere modificate, nuove connessioni possono generarsi e possono nascere nuove cellule. La plasticità del cervello è significativamente più alta nei bambini e nei giovani e declina progressivamente con l'età. Un importante passo nel processo di costruzione dei ricordi a lungo termine prevede il consolidamento che ha luogo, almeno in parte, durante il sonno. Nello specifico, i neuroni che erano attivi durante lo stato di veglia si riattivano durante il sonno. Si suppone che la traccia della memoria adattata ed alterata sia determinata dall'esperienza passata e che sia utile ad una pianificazione mirata alle soluzioni nel futuro.